Come Preparare Filetto di Manzo

Oggi vi propongo una gustosa ricetta che vi permetterà di cucinare una piatto le cui origini hanno le radici nelle Antille. E’ molto gustoso ma anche molto semplice da preparare, e lo preparerete in circa un’ora, oltre il tempo necessario per la marinatura.

Occorrente
Una cipolla
2 scalogni
Due spicchi d’aglio
2 foglie di alloro
Un rametto di timo
Tre lime
Tre cucchiai di olio di oliva
Sale, pepe
1 kg di filetto di manzo

Con la cipolla, scalogni e aglio preparate un trito che metterete in una terrina insieme alle foglie di alloro che avrete sminuzzato e alle foglioline di timo. Aggiungete sale, pepe, un cucchiaino di olio e il succo dei lime, questo per far la marinatura. Quindi una volta introdotti questi ingredienti incorporate nella terrina la carne, la quale dovrà macerare per un paio di ore, dopo averla girata e rigirata più volte.

Una volta che sono trascorse le due ore previste per la macerazione della carne, adagiate la carne sulla griglia del forno, disponendovi sotto la leccarda, e fatela cuocere a 240 gradi per circa 20 minuti, oppure qualche minuto in più se la carne vi piace ben cotta, rivoltandola una sola volta con l’aiuto di una forchetta.

Trascorso il tempo indicato, mettere il filetto su un piatto da portata e tenerlo caldo nel forno ormai spento.
Trasferite in una casseruolina il sugo raccolto nella leccarda e unitevi il liquido della marinatura, mescolando il tutto per bene.
Fate bollire la salsa ottenuta per 5 minuti, mescolando continuamente, e quindi versatela sul filetto, usando un colino, nel piatto da portata.
Servire caldissimo.

Come Preparare Mozzarella in Carrozza

La preparazione di questa ricetta, tipica della Campania e più in generale dell’Italia meridionale, è veramente molto semplice e veloce. Gli ingredienti sono facilmente reperibili e sono l’ideale per un pranzo veloce o per un simpatico e sfizioso antipasto

Occorrente
16 fette di pane raffermo dello spessore di 1cm
2 mozzarelle
2 uova
1dl di latte
Farina
Olio per friggere
Sale

Taglia ogni mozzarella in otto fette della stessa dimensione e mettile a sgocciolare su un telo da cucina. A questo punto taglia le fette di pane ed inizia la composizione dei panini.
Disponi una fetta di mozzarella tra due fette di pane raffermo. Metti da parte i panini appena preparati e dedicati alla preparazione del resto.

Sguscia le uova in una terrina, sbattile leggermente con una frusta ed aggiungi il sale.
Unisci tutto il latte ed amalgama per bene il tutto.
Passa i panini ripieni prima nella farina, poi nel composto di uova e latte sbattuti, in modo che ne siano ben imbevuti da entrambi i lati e lungo i bordi.
Compi questa operazione con molta cura.

Fai scaldare l’olio in una padella ed immergi tutte le fette di pane farcite. Lasciale dorare uniformemente e sgocciolale con un mestolo forato.
Posale su carta da cucina affinchè perdano tutto l’unto in eccesso.
Trasferisci le fette di pane su un piatto da portata e servile in tavola accompagnandole, a piacere, con un’insalatina.

Come Preparare Taralli Dolci

Ecco la ricetta per dei squisiti taralli dolci! Veramenti buoni e deliziosi. Una ricetta semplice e veramente valida. I complimenti saranno assicurati. Felici saranno soprattutto i bambini. Rendono allegra anche la tavola. Ora non ti resta che metterti al lavoro.

Occorrente
300 g farina, 2 uova, 50 g zucchero, 1/2 bicchiere marsala e olio. glassa: 100 g zucchero, 1/2 limone.

Metti in una terrina la farina, le uova e lo zucchero.
Impasta aggiungendo l’olio e il Marsala.
Il composto alla fine deve risultare sodo.
Dividi la pasta in pezzi, ricavane dei cordoncini facendoli rotolare fra le mani e tagliali in pezzi di 15 centimetri poi riunisci gli estremi di ogni segmento pizzicando la pasta e formando così i taralli.

Falli cuocere in una pentola con molta acqua leggermente salata, prelevali con la schiumarola.
Adesso trasferiscili in una teglia unta di olio e passali in forno caldo a 180°C per circa mezz’ora.
Nel frattempo devi preparare la glassa.
La glassa va preparata facendo sciogliere a fuoco basso lo zucchero a velo.

Tale zucchero a velo va messo in 3 o 4 cucchiai di acqua e poche gocce di limone.
Dopo qualche minuto spegni il fuoco e travasa il composto che deve rimanere bianchissimo, in una ciotola.
Rimesta fino a quando la massa acquista una consistenza cremosa.
Sforna i taralli e glassali versandoci sopra il composto con l’ausilio di un cucchiaio.

Come Preparare Spaghetti con Vongole

La famosa spaghettata con le vongole eccola qui pronta per te.

Occorrente
400gr di spaghetti -3 spicchi d’aglio -olio d’oliva -1Kg di vongole -200gr di pomodori maturi -prezzemolo -pepe -sale

Lava le vongole, scolale e mettile in un tegame coperto su fuoco vivace perchè i gusci si aprano rilasciando l’acqua di mare in essi racchiusa. Conserva quest’acqua facendo depositare sul fondo la sabbia o filtrandola da un colino a buchi fitti. In una padella fai soffriggere a fuoco vivace gli spicchi d’aglio, aggiungi i pomodori lavati, tagliati a pezzetti e scolati e rigira con il cucchiaio di legno per agevolare la cottura.

Allunga con un pò dell’acqua delle vengole, salate e pepate abbondantemente. Quando il sughetto sarà ristretto al punto giusto (occorrono poco più di 10 minuti), elimina l’aglio, versa le vongole con il loro guscio, abbassa il fuoco e lascia insaporire ancora per qualche minuto. Cuoci intanto la pasta e, ben scolata e al dente, versala nella padella con il sugo e con le vongole conspargendola di abbondante prezzemolo tritato.

Al posto delle vongole puoi usare una uguale quantità di cozze, eliminando una parte di gusci. Se questi ti disturbano puoi eliminarli anche dalle vongole. Se ami il piccante puoi aggiungere un pezzetto di peperoncino. Una variante in bianco di questi spaghetti non fa uso di pomodoro, basta aumentare la quantità di olio. Gli spaghetti possono essere conditi con lo stesso sugo di aglio, pepe, pomodoro e olio, rifinito con il prezzemolo crudo e senza le vongole.

Come Preparare Savoiardi Sardi

Questa ricetta molto semplice e con pochi ingredienti ti porterà grande successo. Sono dei dolci veramenti buoni i savoiardi sardi. Vanno bene per tutti ed in ogni occasione. Non ti resta che metterti all’opera e buon appettito a tutti coloro che li mangeranno.

Occorrente
10 uova, 2 tuorli, 350 g zucchero, 350 g farina

Per prima cosa devi separare i dieci tuorli e aggiugerne altri due.
Quindi montali bene assieme a trecento grammi di zucchero.
Per farlo meglio aiutati con un frustino elettrico finchè non diventino giallo chiaro e ben spumosi.
Sempre aiutandoti con il frustino elettrico, a parte, monta dieci albumi a neve ben ferma.

A questo punto devi incorporarli ai tuorli con dei movimenti delicati.
Fai molta attenzione a non smontare il composto.
Adesso devi incorporare con estrema delicatezza la farina.
Perchè questo ti riesca bene, devi mescolare dal basso verso l’alto.
Ora è il momento di inserire il composto in una tasca da pasticcere.

Poni della carta da forno sulla placca e spremi la tasca in modo da creare delle linee di pasta non troppo lunghe equidistanti tra loro.
Spolvera queste linee con lo zucchero avanzato, metà passato nel mixer e metà lasciato semolato.
Per questa operazione usa il colmo.
Con un leggero soffio elimina lo zucchero che si è depositato sulla carta da forno per evitare che caramelli. Inforna a forno caldo a 180 gradi per trenta minuti fino a che non saranno ben dorati.