Come Fare Divertire i Bambini con i Giochi di Gruppo

Quante volte ti sarà capitato di sentire i tuoi figli, i tuoi nipoti, i tuoi alunni, dire di voler fare qualche gioco nuovo, ma spesso tu ti trovi a corto d’idee, visto che i bambini, per quanto riguarda i giochi hanno una certa ingordigia. Quindi, con questa guida ti spiegherò alcuni giochi da inserire nel tuo repertorio e poter soddisfare, quindi, i tuoi bambini.

Il primo gioco che puoi fare si chiama ” a tempo di musica “. Occorre che qualcuno suoni il piano o metta su della musica. Scegli un bambino che faccia da arbitro. A questo punto tutti i bambini gireranno attorno alla stanza in fila, a tempo di musica. Ad un tratto interrompi la musica e tutti devono fermarsi di colpo e accovacciarsi. L’ ultimo a farlo va fuori e diventa arbitro per il prossimo giro. Continua fino a quando resterà solo un vincitore.

Un altro gioco molto carino è ” il topo di fiume “. Dovrai mettere un tappeto in mezzo alla stanza che rappresenterà appunto il fiume. Puoi anche disegnare col gesso due linee sul pavimento per rappresentare le sponde del fiume. Estrai a sorte un arbitro. Falli allineare tutti lungo una sponda del fiume. Metti della musica, appena questa inizia, tutti i bambini devono camminare attraverso il fiume. Poi interrompi di colpo la musica e il bambino che si trova nel fiume è il “topo di fiume” e diventerà a sua volta arbitro che sorprenderà gli altri topi di fiume.

Per fare un altro gioco estrai un capo. Questo gioco si chiama ” tutti giù, tutti su “. Tutti i bambini si dispongono in un largo cerchio attorno al capo. Quando questo dice: ‘tutti su’, tutti devono fare un salto in alto. Quando invece il capo dice: ‘tutti giù’, tutti devono accovacciarsi. Per vivacizzare il gioco, il capo può dare gli ordini rapidamente o lentamente, oppure ripetere lo stesso comando quando nessuno se lo aspetta. Quelli che sbagliano vanno fuori. L’ ultimo che rimane in gioco sarà il capo nel giro seguente.

Un altro gioco è: ” i movimenti magici “. Fai sedere tutti in circolo. Devi scegliere un bambino che faccia da indovino e lo inviti ad uscire dalla stanza. Un altro bambino farà il capo. Il capo batte le mani e tutti lo imitano, a questo punto l’indovino ritorna nella stanza, si ferma in mezzo al cerchio e cerca d’indovinare chi è il capo. Il capo fa ogni genere di movimenti e smorfie e tutti gli altri bambini devono imitarlo il più prontamente possibile. L’ indovino può tentare tre volte di indovinare chi è il capo. Se indovina, sarà lui a nominare il prossimo capo, mentre il capo uscente sarà l’indovino.