Come Ordinare la Propria Stanza

Polvere, peli del cane, calzini ovunque, pigiama, vestiti e maglioni sulle sedie anziché negli armadi? Cartacce e fazzoletti ovunque? È un casino. Ma riordinare non è così difficile e, se seguite una routine pure per questo, vi sbrigherete in men che non si dica! Al lavoro.

La prima cosa da fare è riordinare proprio in superficie: liberate le sedie e riponete tutto negli armadi. Fornitevi di un sacchetto di plastica dove buttare tutte le cartacce e di un vassoio in cui mettere tutto ciò che ha un posto diverso dalla vostra stanza, come piatti, bicchieri, ecc… In modo da fare un unico viaggio.

Adesso che la vostra stanza è apparentemente pulita e ordinata procuratevi una pezza in microfibra e spolverate tutte le superfici. Una volta fatto questo lavatele, magari con un detersivo profumato, asciugatele e riponete il tutto sugli scaffali. Per addolcire questo lavoro poco divertente, un’idea potrebbe essere quella di mettere su della musica così da ballare, cantare e divertirvi anche mentre lavorate! Il tempo passerà sicuramente più in fretta!

La parte più antipatica è quella finale: spazzare per terra e lavare i pavimenti. Se volete sbrigarvi ancora prima e allo stesso tempo assicurarvi un lavoro ben fatto usate un’aspirapolvere che impedisca anche il ridepositarsi della polvere con maggiore frequenza! Infine lavate i pavimenti con un detersivo profumato e lasciate la finestra aperta così da cambiare aria alla vostra stanza, farla rinfrescare, e far asciugare prima il pavimento.