Come Evitare di Stropicciare i Vestiti in Viaggio

Viaggiare è bello, ma anche vestire in modo curato, soprattutto se il viaggio si conclude poi con un colloquio di lavoro, nel quale bisogna assolutamente fare bella figura. Qualunque sia il motivo del viaggio, è certamente molto seccante arrivare e dover stirare tutti i vestiti per avere un aspetto decoroso, senza contare che non sempre è possibile portare  il ferro da stiro e l’asse da stiro, anche se oggi sono disponibili modelli da viaggio, relativamente ai quali è possibile vedere questo sito sull’asse da stiro. Vediamo come limitare la necessità di stirare tutto.

Bisogna, intanto, piegare bene calzini, boxer o slip, canottiere e maglie intime, i pigiami. Poggiate tutto sul letto a fianco alla valigia. Sul fondo di essa, mettete le cose più pesanti, come libri, scatole di scarpe, scatole del rasoio ecc. Sul fianco della valigia, mettete invece le cose che devono essere a portata di mano in ogni momento.

Piegate i maglioni solo per il lungo, senza poi piegarli trasversalmente, e così fate con le camicie. Fatto questo, preparatevi a disporre gli abiti come se fossero gli strati di una cipolla, ma intersecati fra di loro: mettete i pantaloni poggiando per prima la parte della cintura, poi appoggiatevi un pigiama e ripiegatevi sopra il resto delle gambe dei pantaloni.

All’interno della camicia piegata per il lungo potete mettere un maglione morbido, all’interno del quale, invece, avrete messo, per esempio, calzini e boxer; insomma, per farla breve, dovete piegare tutti i capi più delicati in maniera tale che non vi siano parti troppo compresse. Inutile dire che la parte superiore delle camicie dovrà essere quella più esterna rispetto a tutti gli altri capi, e che la borsa dovrà essere molto capiente, per non comprimere i vestiti una volta chiusa.