Come Organizzare le Icone sul Desktop del Computer

Il desktop del tuo computer sembra un campo di battaglia? Non vuoi sprecare ore ed ore per riordinarlo, sistemando una ad una le icone presenti su di esso? E allora usa Shock Desktop, un programma gratuito che consente di ordinare le icone del desktop con un click. Ecco come funziona.

Collegati sul sito e scarica il programma.

A scaricamento completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (Setup_ShockDesktop.exe) e, nella finestra che si apre, fai click sul pulsante Next. Accetta quindi le condizioni di utilizzo del programma, facendo click sul pulsante I Agree, e clicca prima su Next e poi su Install e OK per terminare il processo di installazione ed avviare Shock Desktop.

Per ordinare le icone del desktop, fai click destro sull’icona di Shock Desktop presente nell’area di notifica (accanto all’orologio di Windows), evidenzia la voce Icona del desktop layout del menu che compare e seleziona le voci dei sotto-menu che compaiono. Utilizza quindi la voce Align per affiancare le icone ad un angolo del desktop (Left per affiancarle a sinistra, Right per affiancarle a destra, Top per affiancarle in alto e Bottom per affiancarle in basso), la voce Misc per ordinare le icone della scrivania virtuale secondo diverse forme (Around per formare una cornice di icone lungo lo schermo, Circle per ordinare le icone in un cerchio, Ellips per ordinare le icone secondo una forma ellittica, Hearth per ordinare le icone in un cuore, Star per ordinare le icone in una stella e Twister per spargere le icone a casaccio sul desktop) o la voce Polygon per ordinare le icone secondo delle forme geometriche (Triangle per una forma triangolare, Tetragon per una forma tetragonale, Pentagon per una forma pentagonale, Hexagon per una forma esagonale ed Heptagon per una forma ottagonale).

Come Organizzare File e Cartelle sul Computer

I tuoi file e cartelle su computer o hd sono sempre in disordine? Non riesci mai a trovare quello che ti serve? Ecco qui un metodo per creare un po’ di ordine tra i tuoi file. Questi sono solo dei consigli, tutto è ovviamente personalizzabile e ampliabile.

Il primo principio base, da applicare sempre salvo casi eccezionali, è: se in una cartella ci sono dei file non ci possono essere altre sottocartelle. Il secondo principio, più difficile da attuare, è: una cartella deve possedere al suo interno il minor numeri di elementi, ovvero se ci possono essere ulteriori suddivisioni di categoria bisogna farle. Secondo questi 2 principi cerchiamo di creare uno schema ad albero iniziando a creare, come radici, le principali cartelle che dividono le tipologie di file: “Documenti”, “Musica”, “Immagini”, “Video”, “Temp”. Ovviamente se hai altre tipologie di file non devi far altro che creare nuove cartelle. La cartella “Temp” serve come limbo temporaneo per i file non ancora “sistemati” (es. quelli scaricati dalla rete).

DOCUMENTI: nella cartella documenti inserisci tutti i file importanti per il tuo lavoro e il tuo studio. A seconda dei file puoi creare nuove cartelle in base alla tipologia, come “Pdf”, “Doc”, “Fogli di calcolo”, “Presentazioni”,…oppure per categoria di contenuto, ad esempio “Scuola” (con le relative sottocartelle delle materie), “Lavoro”, “Casa”,…

MUSICA: per quanto riguarda la musica puoi creare una sottocartella per ogni genere, oppure per ogni artista, oppure se aggiorni spesso la tua libreria puoi procedere in questo modo: crea una cartella “Album completi” (che avrà le relative sottocartelle “Nome album – artista [anno]”) e poi crea una cartella “Singoli”. In quest’ultima cartella vai a creare (a seconda della densità di canzoni) varie sottocartelle quanti sono i periodi. Puoi dividere le canzoni per anno, oppure per stagione (“2010 estate”), o ancora per mese (se scarichi moltissima musica). In questo modo avrai le ultime hit sempre a disposizione senza cercarle fra tutti gli mp3.

IMMAGINI: qui il mio consiglio è quello di ordinare tutto per date. Crea una cartella per ogni anno (“2010”, “2009”,…) dentro la quale puoi creare una cartella per ogni mese (“01 Gen”,…,”12 Dic”, con il numero davanti in modo da mantenerle ordinate). Dentro ognuna (a meno che fai moltissime foto e ti interessa un’ulteriore suddivisione temporale) crea una cartella con il nome del soggetto. Per esempio avrai il percorso Immagini-2010-08 Ago-Vacanze Rimini. Volendo puoi ulteriormente raffinare con Vacanze Rimini-Originali e Vacanze Rimini-Ritoccate, se fai uso di modifiche e fotoritocco, questo perchè le fotografie originali possono sempre tornare utili ed è sbagliato sovrascriverle.

VIDEO: per i video crea una cartella “Telefilm” (strutturata poi così Telefilm-Nome-N. Serie-N. Puntata), una “Film” (creando poi una sottocartella per ogni film, o se ne hai molti una per ogni genere e poi per ogni film), una cartella “Video Rete” (dove mettere i video divertenti presi da internet o quelli musicali) e infine una cartella “Miei Video” che potrai strutturare per date come la cartella “Immagini” sopra descritta.

Come Generare Numeri a Caso

Giochi alla Tombola? Oppure hai organizzato un concorso a premi e devi estrarre a sorte un giocatore? In tutti questi casi necessiti sicuramente di Random.org, un servizio online gratuito e senza registrazione che estrae un numero a caso.

Nel caso che tu debba estrarre a sorte un vincitore, la prima cosa da fare è quella di creare una tabella a 2 colonne. Inserisci nella prima colonna i numeri progressivi a partire dall’1 in poi. Inserisci quindi i nominativi nella seconda colonna. Ogni riga sarà quindi composta da un numero associato ad un nome. Se invece devi giocare allora salta il passo 1.

Clicca sul link di Random.org e inserisci il valore minimo dell’intervallo nella casella Min. Poi inserisci il valore massimo dell’intervallo nella casella Max. Cliccando su Generate il servizio estrarrà un numero a sorte compreso nell’intervallo che hai indicato e te lo mostrerà nella casella Result.

Controlla nella tabella a chi corrisponde il numero estratto: sarà il vincitore. Se invece devi giocare puoi utilizzare direttamente il numero estratto e ripetere i passi 2 e 3 per ogni numero che intendi scegliere. Random.org non conosce l’utilizzo che farai del numero generato, per cui questo metodo è imparziale.

Come Garantire Energia Elettrica con Gruppo di Continuità

A chi non è capitato che una mancanza improvvisa di energia elettrica, abbia fatto spegnere improvvisamente il proprio computer, facendo perdere tutto il lavoro che non solo si stava facendo, ma probabilmente anche tutte le pagine web reperite in rete che ci adoperavamo a leggere. La presenza di un gruppo di continuità, si rende infatti necessaria, soprattutto negli uffici, in presenza di una quantità di computer utilizzati per il disbrigo di pratiche, le cui informazioni se perse, fanno perdere tempo e lavoro.

Questo tipo di apparecchiatura, è infatti in grado, di garantire energia elettrica ai vostri computer, ancora per qualche ora, e garantirvi così non solo di poter continuare il vostro lavoro indisturbati, soprattutto se urgente, inoltre garantisce l’importantissima possibilità, di salvare tutti i dati su cui state lavorando, per consentirvi così di non perderli, e successivamente di poter effettuare la normale chiusura del computer. Il gruppo di continuità, e’sempre sotto corrente 24 ore su 24, possiede al suo interno una batteria che si ricarica, proprio per consentire poi, la continuità di energia elettrica in presenza di un black out improvviso.

Risulta essere opportuno ovviamente, a rigore di logica, collegare a tale dispositivo anche il monitor del vostro computer, e l’eventuale modem o router, che vi consentirà di poter anche navigare in internet nelle ore in cui sarete in assenza di energia elettrica. Il tempo di autonomia, cambia a seconda della capacità della batteria, ovviamente in commercio sono presenti gruppi di continuità con diverse caratteristiche e quindi autonomia. Di solito il carico varia dai 150 watt ai 200. Inoltre il gruppo di continuità presenta altri vantaggi, quali ad esempio la gestione delle sovratensioni.

Molti sottovalutano infatti i problemi che possono essere causati da uno sbalzo di energia elettrica, non attribuendo a questo fenomeno, numerosi guasti. Uno sbalzo significativo di energia, può determinare la rottura di alcuni elementi presenti nel vostro computer e addirittura il danneggiamento di scheda madre, modem interno ecc. Il gruppo di continuità, vi garantirà un normale andamento dell’energia elettrica, scongiurando tale inconveniente. Un gruppo di continuità, può anche essere collegato ad un computer tramite accesso usb.

Come Generare l’Elenco dei File in una Cartella

Ecco una guida semplicissima per chiunque abbia bisogno di generare l’elenco dei file in una cartella di Windows senza avere bisogno di software aggiuntivo. Vi assicuro che non avrete problemi a seguire i pochi e semplici passi della guida: provare per credere.

Aprite notepad (o un qualsiasi editor di testo) e create un nuovo file. Scrivete il seguente testo all’interno del file:
dir /a /b /-p /o:gen>C:\<percorso>\<nomefile>.txt
start notepad C:\ <percorso>\<nomefile>.txt
dove al posto di <percorso> inserirete il percorso nel quale il file contenente la lista dei file nella cartella volete che si trovi (ad esempio Windows\temp) e al posto di <nomefile> inserirete il nome del suddetto file (ad esempio miofile).

Salvate il file creato nell’editor di testo con la stringa al passo 1 con il nome “GeneratoreLista.bat”. A questo punto per generare la lista di file in una qualsiasi cartella basta che copiate questo file nella cartella stessa e facciate doppio clic su di esso. Il vostro generatore vi aprirà automaticamente un editor di testo con la lista dei file voluta.

3Se volete utilizzare la lista in un momento successivo o se distrattamente chiudete l’editor di testo con la lista appena generata, potete trovare il file con la lista al percorso che avete specificato precedentemente. Se durante la generazione vi viene riportato un errore tornate al passo 1 e fate attenzione che il <percorso> esista davvero sul vostro Pc.