Come Montare la Vaschetta Olio Freni della Moto

Per montare la vaschetta olio dei freni, devi seguire un determinato procedimento sia per smontare quella vecchia che per montare quella nuova e, successivamente rendere funzionante la pompa dell’olio. Segui i passi per capire come procedere.

Recati in un moto ricambi e acquista il nuovo contenitore olio freni per la tua moto. Assicurarti che le pastiglie del freno a disco siano nuove o ancora efficienti. Adesso, assicurati anche che il tubo di gomma che collega la vaschetta dell’olio dei freni con la pompa freni, sia nuova e non presenti della crepature sulla gomma stessa, perchè se così fosse, devi provvedere alla sostituzione anche del tubo.

Quindi, prendi la vaschetta dell’olio dei freni e montala al posto di quella esistente, smontando le due viti che la tengono, quindi, fatto questo, collega il tubo e versa l’olio freni dentro la vaschetta. A questo punto, svita la valvola di sfiato dell’olio presente sulla pinza dei freni (pompa) e spingi il freno della moto, come se volessi frenare, più volte in modo da pompare l’olio all’interno del tubo.

Aziona i freni, pompandoli fino a quando l’olio non avrà riempito tutti i canali e non vedrai uscire l’olio dalla vite di scarico precedentemente svitata. Appena esce l’olio, avvita nuovamente questa vite, meglio se con una chiave dinamometrica, e pompa nuovamente l’olio fino a sentire il freno duro. Se la moto è provvista di servofreno, accendi la moto e pompa il freno fino a sentire la leva dura. Rabbocca l’olio dentro la vaschetta fino al limite massimo e controlla che rimanga sempre tale. Infine, prova i freni della moto in marcia, a velocità molto bassa.

Come Decorare un Comodino con lo Stencil

Il comodino della cameretta del tuo bambino è ormai rovinato, oppure vuoi dare un tocco personale alla camera dei sogni di tuo figlio. Puoi arredare questo ambiente con fantasia, in particolar modo in questa guida ti darò dei consigli per decorare da te il comodino.

Occorrente
Comodino grezzo.
Tinta lavanda e colore provenzale giallo.
Panno carta.
Pennelli.
Protezione per mobili opaca.
Mascherina da stencil grande e piccola con lo stesso disegno.
Colori acrilici: glicine, ocra e bianco.
Spatola e carta abrasiva.

Incomincia carteggiando il comodino con la carta abrasiva per rendere la superficie porosa, e pulisci eventuali residui di polvere con il panno carta umido. Mescola molto bene il colore e stendi una prima mano tirando bene il prodotto, il colore aderirà perfettamente perchè al suo interno contiene il primer aggrappante, colora nella stessa maniera anche i cassetti, i piedini e lascia asciugare.

Stendi una seconda mano di colore su tutta la superficie fino alla completa copertura. colora a questo punto i cassetti con il colore provenzale, e con la carta abrasiva carteggia leggermente il colore per togliere eventuali righe lasciate dal pennello. Con il panno di carta elimina i residui di polvere, mentre con il nastro di carta posiziona la mascherina da stencil sul comodino.

Intingi ora il pennello da stencil nel colore giallo (i colori sono indicativi, la scelta dipende da te)e scarica l’eccesso sul panno carta. Esegui lo stencil picchiettando con il pennello sulla mascherina, rimuovila subito e lascia asciugare, con la mascherina da stencil più piccola, esegui un altro disegno sovrapposto al precedente.

Ombreggia i bordi del comodino con il colore acrilico glicine diluito con l’acqua e l’ausilio di un pennello, mentre con il colore acrilico ocra gli interni dei disegni eseguiti a stencil. Schiarisci l’ocra con il bianco e con il pennello angolare lumeggia l’esterno dei disegni. Passa ora ai cassetti, esegui lo stesso medesimo lavoro, però con il colore contrastante.

La superficie del comodino dovrà risultare un colore contrastante ai cassetti per dare l’effetto opposto, se la superficie e color lavanda con il disegno a stencil color ocra, i cassetti saranno color ocra con il disegno a stencil color lavanda. per terminare il lavoro stendi due mani di protezione per mobili opaca e lascia asciugare. Il comodino è pronto per arredare la cameretta.

Come Cambiare le Pastiglie dei Freni della Moto

Sentite la frenata della vostra moto debole?
Quando frenate sentite rumori di forte sfregamento e poca modulabilità?
Sicuramente è l’ora di cambiare le pastiglie dei freni!

Dunque prima di cominciare questo lavoretto è bene procurarsi tutti gli attrezzi necessari:
1 cacciavite a taglio
1 straccio
1 Vecchio spazzolino per i denti
1 Bomboletta di Detergente per freni od in alternativa di Svitol multiuso o WD40
1 Chiave a cricchetto con bussola a brugola da 8mm
1 Pinza a becco fine
1 Pinza a “pappagallo”
e come cosa più importante un nuovo set di pastiglie dei freni uguali alle originali (per forma), meglio se di tipo “sinterizzato”, quindi avremo nel caso dovessimo sostituirle tutte 6 pastiglie (3 coppie;2 per pinza)per freni uguali

Cominciamo con lo smontaggio di tutte le pinze, un’operazione semplice che vi porterà via non più di 5 minuti,
dunque prendete la cricchetta con brugola da 8mm e svitate le 2 viti per ogni pinza che tengono quest’ultima ferma in posizione di morsa del disco.
Una volta svitate sfilatele dolcemente dal disco e lasciatele pure appese ai tubi in gomma dei freni.

Ora che abbiamo smontato tutte le pinze è giunto il momento di rimuovere le vecchie pastiglie usurate.
Per prima cosa va rimosso il coperchio in plastica incastrato sopra la pinza ed perno di tenuta infilato tra pinza e pastiglie, vedrete una punta a cono sporgere nella parte interna della pinza.
Servendovi della pinza a pappagallo, picchiate con la parte piatta del becco della pinza la testa conica del perno in questione per sbloccarlo, ed una volta sbloccato sfilatelo dalla parte opposta, giunti a questo punto le pastiglie vi cadranno in mano assieme ad un piccolo fermo a forma di “H”, buttate le vecchie pastiglie ma abbiate cura di non gettare il fermo.

Adesso prima di sostituire le pastiglie è meglio dare una pulita alle pinze, potrebbero avere i pistoncini frenati dallo sporco, ed in ogni caso una pulita non fa mai male, quindi prendete lo spray per pulire i freni e il vecchio spazzolino da denti, mettete sotto alla pinza uno straccio ed abbondate con lo spray nella parte interna della pinza, ora che lo sporco è sciolto va rimosso per bene con lo spazzolino ed in seguito asciugate la pinza con lo straccio, ripetete l’operazione per tutte le pinze.

Giunti a questo punto ci troviamo con le pinze libere e pulite, quindi potete ripristinare all’interno delle pinze le pastiglie nuove avendo cura di posizionarle con la parte d’attrito rivolta verso l’interno per ogni pastiglia, ora dovete tener ferme le pastiglie con la mano e riposizionare i fermo ad “H”, per riposizionarlo vi servirà la pinza a becco fine, il fermo ha una piccola gobba al centro, essa va rivolta verso l’alto e le gambe dell’”H” vanno a bloccare le pastiglie posandosi negli incavi di esse.
Sempre tenendo tutto in mano ora dovete reinfilare il perno da dove l’avete estratto facendolo passare attraverso i fori delle pastiglie, e per bloccarlo stavolta dovete perquotere dalla parte opposta rispetto a prima, sentirete in piccolo scatto quando sarà in posizione.
Riposizionate anche il coperchietto in plastica.
Bene potete lasciar la pinza ora.

Adesso dobbiamo semplicemente riposizionare in sede le pinze, ma quasi certamente ci sarà bisogno di far rientrare in sede i pistoncini delle pinze per adattarli al nuovo spessore delle pastiglie per poter far spazio sufficiente ad accogliere nuovamente il disco.
Per compiere questa operazione è sufficente infilare tra le pastiglie la punta di un cacciavite a taglio ed esercitare un pò di pressione per allargarle.

Ora dovete rimettere in sede le pinze e riavvitare le viti con la chiave a brugola, non stringete troppo le viti per non rovinarle, ma ricordate che non va bene nemmeno lasciarle “lente”.

Ora che le pastiglie son state sostituite non resta che premere alcune volte la leva del freno anteriore e posteriore fino a che non tornerà in pressione il circuito frenante ed il gioco è fatto.

Come Creare un Album per le Foto

In questa guida vedremo come creare un’album. Prima di iniziare dobbiamo ricoprire l’album portafotografie con una carta naturale color corda oppure color avorio. Il lavoro deve essere eseguito con molta cura. Proprio per questo il lavoro è difficile da svolgere.

Se non ti senti in grado di farlo con sufficiente precisione, puoi sempre acquistare un portafotografie già rivestito in un tono naturale. Ritagliare una lamina larga 8 cm da un lato e alta come altezza dell’album più 4 cm per la piegatura: nel nostro caso 16 4 cm. Ora possiamo proseguire con il secondo passo.

Piegare la lamina su uno dei lati lunghi a margine della decorazione e praticare sulla piega due tagli a triangolo, sopra e sotto: questa operazione agevolerà la piegatura. Ritagliare con le forbici seghettate il secondo lato lungo della lamina decorata, sul margine. Le pieghe sulla lamina non dovrebbero essere troppo nette.

Infatti se saranno troppo nette non si adatteranno bene alla copertina. Risulta essere consigliabile, quindi, effettuare ogni piega inserendo un cartoncino piuttosto grosso. Applicare della colla a caldo sull’estremità della copertina in corrispondenza della decorazione metallica e incollare. Piegare i bordi ritagliati e incollare.

Come Decorare un Cestino per la Carta

Dai un a fine floreale alla tua carta straccia con questo simpatico cestino decorato con una bordatura per tappezzeria in tinta con l’arredamento della tua stanza. Decorare un cestino è semplice e divertente, quindi potrai tranquillamente coinvolgere anche tuo figlio.

Occorrente
Nastro adesivo di carta
Cestino per la carta di metallo
Vernice spray verde chiaro
Rotolo di bordura per tappezzeria
Vinavil
Vernice trasparente lucida
Carta vetrata fine

Con il nastro adesivo di carta ricopri il bordo del cestino, quindi applica due mani di vernice spray verde, lasciando asciugare perfettamente il colore tra una mano e l’altra. Ritaglia nella bordura per tappezzeria due strisce di finitura della misura esatta della circonferenza superiore ed inferiore del cestino.

Posizionale fissando con del vinavil ed evitando che le due estremità si sovrappongano. Dal rotolo di bordura per tappezzeria, ritaglia alcuni fiori grandi. Spennellati sul retro con il vinavil e fissali lungo la superficie centrale del cestino, sovrapponendoli leggermente in modo che formino un motivo continuo.

Passa diverse mani di vernice, facendo asciugare accuratamente tra una mano e l’altra. Durante le ultime mani, scartavetra leggermente la superficie del cestino. Puoi anche decorarlo maggiormente, mettendogli attorno del nastro colorato oppure impreziosendolo con delle perline da porre vicino alla base del tuo cestino.